Categoria: carotts

fennel season

Three easy ways to cook  fennels: / Tre semplici modi per cucinare i finocchi:
1salad
/ -insalata
2stew / -stufato
3with red radicchio sauce / -con salsa di radicchio rosso


These recipes have a variant or an option  for intolerants and allergics: choose or delete the ingredients according to your needs, those of any diners, and carefully follow the entrance. The ingredients are strictly organics or biodynamics. Use what you have at home.

Queste ricette hanno tutte una variante o una opzione nel caso di intolleranze e allergie, scegliere o eliminare gli ingredienti in base alle proprie esigenze, a quelle degli eventuali commensali, e seguirne attentamente la successione. Gli ingredienti sono tassativamente di origine biologica o biodinamica. Usare quello che si ha in casa.


1-salad:
The round shaped fennels are better for the salad, called males, because they are more tender than those slightly flattened shapes, called females. There is no real distinction between males and females it is only a definition of convenience.

Per l’insalata è meglio usare i finocchi tondeggianti, detti maschi, perchè più teneri rispetto a quelli allungati più stopposi, detti femmine. Non esiste una vera distinzione tra maschi e femmine è solo una definizione di comodo.

ingredients:
-round fennels shapes / -finocchi tondi
-turmeric powder / -curcuma
-hot curry / -curry piccante
-ginger root / -zenzero
-extra virgin olive oil / -olio extra vergine d’oliva
-soy sauce / -tamari
-sesam seeds / -semi di sesamo
-tangerines / -mandariniCIMG7487preparation method:

Cut the fennels into very thin slices and arrange them on a plate. In a bowl pour extra virgin olive oil, tamari, turmeric powder, grated ginger, a pinch of curry and sesame seeds. Mix well and pour over the fennels. Garnish with tangerine slices.

Tagliare i finocchi a fettine molto sottili e disporle in un piatto. In una ciotola versare olio d’oliva extra vergine, tamari, curcuma in polvere, zenzero grattugiato, un pizzico di curry e semi di sesamo. Miscelare bene e versare sui finocchi. Decorare con spicchi di mandarino.


2stew:
For the stew you can use any kind  and all part of fennels including green softer than when cooked become edible and are scented.

Per lo stufato si possono usare ogni tipo di  finocchio e tutte le sue parti comprese quelle  verdi meno dure che con la cottura diventano commestibili e sono profumate.

ingredients:
-fennel / -finocchio
-carrot / -carota
-red pepper / -peperone rosso
-garlic / -aglio
-bay leaves / -alloro
-ligurian riviera olives / -olive della riviera ligure
-capers / -capperi
-onion  / -cipolla
-extra virgin olive oil / -olio extra vergine d’oliva
-soy sauce / – tamari
-hot curry / curry piccantefinocchio con sex toyspreparation method:

Slice the carrots  diagonally into small sections and cook in a pan with little water. Cut fennels and peppers and add to the pan after about ten minutes: carrots have longer cooking times. Insert two garlic cloves, some bay leaves and cover the pan. When the vegetables are tender, uncover and allow to dry out the remaining water. Add capers, olives and thin slices of onion.  Cook until fennels are slight golden therefore turn off the heat, add some oregano, extra virgin olive oil, cover and let stand five minutes.  Dress with soy sauce, a pinch of curry and a bit of chilli if you want. Serve as a side dish or with basmati rice or cous cous.

In una padella o tegame con un dito d’acqua cuocere le carote tagliate a piccole listelle. Tagliare finocchi e peperoni in pezzi più o meno grossi e aggiungere in padella dopo una decina di minuti dato che  le carote hanno tempi di cottura più lunghi. Inserire due spicchi d’aglio, qualche foglia d’alloro e coprire il tegame. Quando le verdure si sono ammorbidite scoperchiare e fare asciugare completamente l’acqua rimasta. Aggiungere capperi, olive e le cipolle tagliate a rondelle molto sottili. Appena i finocchi raggiungono una leggera indoratura spegnere il fuoco, aggiungere un pò di origano, l’olio extra vergine d’oliva, coprire e far riposare cinque minuti. Finire di condire con tamari un pizzico di curry e chi lo desidera un pò di peperoncino. Servire come contorno o con del riso basmati o cous cous.


3-fennels with red radicchio sauce:

Use the round shaped fennels. / Usare i finocchi tondeggianti

ingredients:
-fennel / -finocchio
-red radicchio  long leaf / -radicchio rosso foglia lunga
-ginger root / -zenzero
-pine nuts / -pinoli
-garlic / -aglio
-extra virgin olive oil / -olio extra vergine di oliva
-fine sea salt not refined / -sale integrale
-soy sauce  / -tamari
-tomato puree / -passata di pomodoro
-walnuts / – noci
-sunflower seeds / -semi di girasole
-red hot chilli pepper / -peperoncino
-sesame seeds / -semi di sesamoCIMG7489preparation method:

In a blender put radicchio leaves, ginger, pine nuts, a clove of garlic, olive oil, a pinch of salt, a tablespoon of tamari and blend. Add a couple of tablespoons of  tomato puree, four or five walnuts, a handful of sunflower seeds and chilli, preferably fresh. Mix  perfectly: You can decide the density of the sauce. The harmony to achieve is a perfect contrast between the various shades of bitter and sweet, a taste should not prevail over the other but remain vague. Place in a bowl and add a little olive oil and sesame seeds. The radicchio sauce alloy very well with the sweetness of fresh fennel: spread on its individual parts. Serve with crackers or toasted black bread slices. A delicious appetizer that can be served at a fancy cocktail party or at poker night.

Mettere in un frullatore le foglie tagliate del radicchio, un pò di zenzero, i pinoli, uno spicchio d’aglio, l’olio, un pizzico di sale, un cucchiaio di tamari e frullare. Aggiungere un paio di cucchiai di passata, il pomodoro serve a smorzare l’amaro del radicchio e dello zenzero. Quindi quattro-cinque noci, una manciata di semi di girasole e il peperoncino, meglio se fresco, a piacere. Frullare bene fino a raggiungere una perfetta cremosità della salsa. Si può decidere la densità a piacimento. L’armonia da raggiungere è un perfetto contrasto tra le varie gradazioni e  tipologie di dolce e amaro, tenendo presente che un gusto non deve prevalere sull’altro ma restare nel vago. Mettere in una tazza e aggiungere un filo d’olio e i semi di sesamo. La salsa di radicchio lega molto bene con la fresca dolcezza del finocchio:  spalmare  sulle sue singole parti. Si può servire con crackers o fette di pane integrale tostato. Un ottimo antipasto perfetto  anche per un cocktail party o durante un bridge con le amiche.

CIMG8180

The record of this recipe is:  Paranoid London (Paranoid London records, UK dec.2014, 2xLP Vinyl). CIMG8142

Debut limited double album from modern acid kings London-based production duo Gerardo Delgado and Quinn Whalley. Rough and raw, modern and classic at once, respectful of house music’s originators.   Bored of how house music has developed, Paranoid London back to the roots and  offers an awesome alternative to the current conformist ordinay dance music by paperhanger. The record contains previous tracks released as a single and new productions. Missing the first single/manifesto of 2007 “We Make Acid” released as One Last Riot -eight minutes of strobe-light lysergic acid with Chicago house pioneer K. Alexi– there is all Paranoid London project planning in there: dirty sound,  no-frills, massive bass lines and powerful raw rhythms, live recording with real machines, no plug-ins, no downloads or cd’s, vinyl only pressed on the best quality of 500 copies , do it yourself as the beginning -We don’t care about selling as many records as possible, about digital downloads, about articles or reviews in big dj magazines. They are doing this because they love it and the LP contains astonishing instrumental  tracks and vocals sung by Detroit and Chicago soul legends as DjGenesis (Monica Lockett) and Paris Brightledge. Find it by any means necessary.

Ruvido e grezzo, classico e moderno allo stesso tempo  questo doppio LP di debutto a tiratura limitata è prodotto da due acid kings Gerardo Delgado e Quinn Whalley. Il duo con base a Londra guarda con riverenza alle radici dell’House music e  ai suoi pionieri, produttori, djs ed etichette discografiche  di Chicago che con passione, quattro soldi e attitudine punk diedero vita ad una scena musicale indipendente ed eccitante. Stanchi dell’attuale e mediocre dance music distante anni luce dagli intenti primordiali, Paranoid London offrono un’ottima eccitante alternativa all’odierna house conformista da tapezzieri . Il disco contiene  nuove traccie  e precedenti mix realizzati come singolo solo su vinile. Manca purtroppo l’esordio/manifesto del 2007 “We Make Acid” uscito come One Last Riot -8 minuti  di acido lisergico e luci stroboscopiche con K. Alexi (uno dei precursori dell’house music)-:in quel vinile c’è già tutto il progetto programmatico di Paranoid London: suono sporco, diretto, senza fronzoli e ruffianate, massicce ipnotiche bass lines e ritmi crudi e potenti, registrazione live con macchine vere, niente plugins, downloads, cd, solo vinile della migliore qualità in 500 copie, do it yourself come agli inizi infischiandosene della quantità di dischi venduti, delle recensioni sui noti dj magazines, dei media digitali. C’è tutta la passione di chi non vuole uniformarsi ma solo proporre un’ alternativa alla melassa, al luccichio e alla noia della maggior parte dei nuovi dischi dance . Il risultato è sorprendente anche per la presenza, tra  monumentali tracce strumentali,  di parti  cantate da leggende soul di Detroit e Chicago come DjGenesis (Monica Lockett) e Paris Brightledge.CIMG8143if you want to know more: www.factmag.com/2015/02/13/acid-purists-paranoid-london-provide-sleazy-alternative-glossy-house-debut-lp/